Places | Events Photo Gallery

FESTA BELLA 2019 ~ SPELONGA

Ricordo della battaglia di Lepanto

Dopo il sisma del centro Italia del 2016,

ritorna la Festa Bella di Spelonga,

ricordo della battaglia di Lepanto.

Il vero RisorgiMarche.

 

A Spelonga di Arquata del Tronto ogni tre anni si svolge una manifestazione

nella quale tutta la popolazione celebra la “Festa Bella” per ricordare la battaglia di Lepanto:

nella piazza del paese, antistante la Chiesa di S. Agata, viene ricostruita la sagoma di una nave,

con un altissimo albero maestro sul quale svetta una copia della bandiera turca

che secondo la tradizione fu riportata in paese più di quattrocento anni fa.

La manifestazione si svolge durante tutto il mese di agosto.

All’inizio dell’estate un gruppo di esperti boscaioli spelongani si reca nel Bosco del Farneto, sui Monti della Laga,

fino a qualche anno fa ci si recava nel ben più lontano Bosco di Maltese,

per scegliere e poi tagliare un grosso albero, della lunghezza di 25/30 m. che diventerà l’albero maestro della nave.

Dopo il taglio l’albero viene ripulito di tutti i rami, “squadrato” alla base e preparato per il suo trasporto.

Nei primi giorni di Agosto, un centinaio di uomini di tutte le età lascia il paese per recarsi al Bosco del Farneto; questo è uno dei momenti più significativi ed emozionanti dell’intera manifestazione, che segna l’inizio della Festa Bella: a mezzogiorno in punto dopo un lungo suono di campane che chiama a raccolta tutto il paese, la popolazione saluta, nella piazza, coloro che partono per il bosco. 

Alla partenza, le donne offrono il cibo e le vivande, (precedentemente preparati) agli uomini che staranno in montagna per tre giorni;

tutti si abbracciano, si baciano, proprio come, molto probabilmente, avvenne per i 150 spelongani,

che con un stato d’animo ben diverso partirono per la battaglia nel 1571. 

Giunti al Bosco del Farneto si organizzano le manovre per il trasporto:

tutti i presenti guidati da un Caposquadra si dispongono a coppie lungo i due lati del fusto; ogni coppia fissa in profondità,

sulla linea dorsale del tronco, un elemento metallico detto “crucche” inserito in un anello di ferro ove si infila una corda molto corta

a sua volta legata ad un paletto di legno (“la Stanghetta”) posto trasversalmente all’asse dell’albero.
L’azione contemporanea delle sole braccia di tutti gli uomini delle “coppie”, sulle “Stanghette” al grido di “Oh Forza” ritmato dal Caposquadra,

fa sì che il tronco (del peso di diverse decine di quintali) giunga fino al paese.

Dopo tre giorni, la domenica successiva, sempre a mezzogiorno e sempre con il lungo suono a distesa delle campane

l’albero entra trionfalmente a Spelonga;

l’atmosfera è gioiosa e di festa perché, ancora una volta così come avviene da secoli,

si è portata a compimento una fase molto impegnativa e particolarmente faticosa.
Nei giorni successivi tutto il paese partecipa alla preparazione dell’albero che sempre a braccia e con il solo ausilio di funi,

con funzione di tiranti, e scale poste a sostegno e spinta, viene issato al centro della piazza, e in alto vi viene issata la copia della bandiera turca.

Tutt’intorno all’albero maestro viene allestita, con legno e rami di abete, la sagoma di una galea che ricorderà

per tutto il periodo della festa e fino alla prima domenica di ottobre, lo storico evento.

Negli stessi giorni tutto il paese viene addobbato a festa con decorazioni e realizzazioni varie impiegando principalmente rami di abete. 

Terminata questa fase si susseguono varie iniziative e festeggiamenti per tutto il mese di agosto.

Tra queste manifestazioni vi è sempre stata la declamazione di poesie da parte poeti popolari

che improvvisano e recitano in pubblico le loro poesie in ottava rima, il cosiddetto “canto a braccio”.

Questa tradizione, scaturita dalla felice congiunzione della popolare creatività “orale” con la “grande” poesia cavalleresca,

si è praticamente conservata intatta fino ai giorni nostri e la ritroviamo ancor oggi nelle campagne laziali, toscane, e abruzzesi.

 

 

∞ Spelonga 04-08-2019 ~ Taglio dell'albero

Evento legato al tradizionale taglio dell’albero che segna l’inizio delle celebrazioni

∞ Spelonga 17-08-2019 ~ Alzata dell'albero in piazza

Evento legato all'alzata dell'albero della nave al centro della piazza di Spelonga in ricordo della Battaglia di Lepanto

7 di 7


Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Selezionato Mostra Fotografica Internazionale Collettiva "Le Vie Delle Foto", Trieste
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Selezionato "Premio Lynx 2019", Trieste - Torino - Ajdovscina
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Selezionato Mostra "TRIENNALE DELLA FOTOGRAFIA ITALIANA", Venezia 2017
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Selezionato Mostra "Biennale di Milano 2019" presentata da Vittorio Sgarbi
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Premiato dalla Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi, "Premio Canaletto", contest La Biennale di Venezia D'Arte 2019, "PREMIO INTERNAZIONALE AMBASCIATORE D'ARTE" 2019 (Istanbul - Shanghai - Pechino - Tokyo)
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
© Luca Cameli Photographer ~ Wedding Awards Matrimonio.com

Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.

●  Contacts:  📮 lucacameliph@gmail.com  ~  ☎️ +39 3476482845  ●

Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.
Luca Cameli Fotografo San Benedetto del Tronto, Trieste, Grottammare, Ascoli Piceno, Fermo, Marche, Firenze, Milano, Venezia, Italia Fotoreporter, Reportage Matrimonio.